Vita

Nata nel 1986 a Bielefeld, ha iniziato la sua carriera musicale al flauto dolce per poi passare in un primo tempo all’oboe. La collaborazione con diverse orchestre locali e lo studio dell’organo, intrapreso a completamento della sua formazione, l’hanno portata alla decisione di dedicarsi professionalmente alla musica. Fin dalle prime lezioni di canto, prese in preparazione allo studio universitario, la sua voce si è rivelata essere il suo maggior potenziale. Nel 2007 ha cominciato gli studi presso l’università della musica di Detmold.

 

Attualmente Lara Venghaus ha alle spalle una lunga serie di esibizioni, avendo iniziato a svolgere attività concertistica già prima dell’ammissione all’università. Ha cantato per esempio più volte come soprano nella Creazione di Haydn e nell’Oratorio di Natale di Bach, inoltre si è esibita nell’Elias di Mendelssohn, nel Requiem di Mozart, nell’Oratorio di Natale di Saint-Saens e nelle cantate per soprano solo BWV 51 "Jauchzet Gott in allen Landen" e BWV 199 "Mein Herze schwimmt im Blut" di Bach.

 

Nel 2008 ha dato prova del suo talento operistico nel ruolo di Pamina in un’esecuzione per bambini del Flauto Magico. Nell’ottobre del 2009 ha debuttato sul palcoscenico nel Franco Cacciatore di Carl Maria von Weber e nell 2012 ha cantato la Pamina e la regina della notte nella stessa esibizione. E’ stata inoltre più volte ospite in Italia, dove canta ogni anno come solista arie di Mozart (Fiordiligi, Anna, la Contessa), di Giacomo Puccini (Tosca, Madama Butterfly, Suor Angelica, Mimi) e di Giuseppe Verdi (Lady Macbeth, Aida, Desdemona, Amelia, Elisabetta, Violetta, Leonore). Lì ha conosciuto, nell’autunno del 2011, Maurizio Saltarin.

 

Lara Venghaus ha un particolare interesse per il Lied. Già nel 2006 si è esibita in Lieder di Franz Schubert presso l’Università di Bielefeld. Dal 2009 tiene ogni anno un concerto liederistico. Tra questi, l’esecuzione del ciclo Winterreise di Franz Schubert, svoltasi nel 2011 presso la Sala Rudolf Oetker di Bielefeld, ha riscosso una forte approvazione di pubblico e critica.