Il duo canto e pianoforte

Come duo di canto e pianoforte, Lara Venghaus e Michael Hoyer approfittano di una esperienza lunghissima e intensa che permette loro di comunicare senza segni visibili. Dal continuo studiare comune, nasce una familiarità profonda che permette ad ognuno di loro di indovinare i movimenti più sottili da una piccolissima modificazione della voce o della respirazione. È da questa sensibilità reciproca che proviene un’interpretazione molto compatta e densa.

 

Il vasto repertorio che i due musicisti hanno accumulato nel tempo e la rapida attualizzazione della quale sono capaci, permette loro di offrire un gran numero di programmi diversi. Sono altrettanto pratici nel settore lirico come sul piano del lied tedesco, e, affascinati della parola in generale e delle lingue in particolare, si sentono a proprio agio nella lirica italiana come in quella tedesca. Dimostrano una certa preferenza per soggetti drammatici, che si spiega sia per la personalità pensierosa e seria di ambedue, sia per la costituzione vocale di Lara Venghaus. Quella che appare come una ragazza magra e graziosa è infatti dotata di una voce possente e di un timbro scuro, che si adatta meglio a una Aida o una Elisabetta che a una Zerlina o Musetta.